Didattica

Anno scolastico 2016-2017

Nell’ultimo anno scolastico le attività didattiche hanno riguardato in particolare:
-gli aspetti storici del territorio, con lezioni in classe ed escursioni esterne nei luoghi del feudo di Tavoletto
-la promozione di corretti stili di vita, con la realizzazione del Diario della salute
-il rispetto dell’ambiente e l’importanza della raccolta differenziata, attività svolta in collaborazione con il Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti e i responsabili dell’area ecologica.

Anno scolastico 2015-2016

Le attività didattiche si sono svolte con visite guidate, lezioni di arte e storia locale, approfondimenti su fauna e flora del Roero. Anche quest’anno le iniziative in collaborazione con le scuole hanno avuto il loro momento conclusivo con il concerto degli ex alunni dell’Istituto Comprensivo di Sommariva Perno e del coro del Liceo Leonardo Da Vinci di Alba, a cui è seguita la premiazione del concorso artistico “Gli impressionisti”.

Anno scolastico 2014-2015

Sono proseguite le attività artistiche e naturalistiche con gli alunni delle scuole, in particolare vanno ricordati due momenti: la lezione del prof. Accigliaro, il maggior studioso dell’arte di Roero e Langhe, agli alunni delle classi terze delle Scuola secondaria di 1° grado di Sommariva Perno e il concerto degli ex alunni dell’Istituto, a cui è seguita la premiazione del concorso artistico “Van Gogh”. L’iniziativa ha avuto un grande successo e si pensa dunque di replicarla nei prossimi anni scolastici.

Tavoletto_-9      concerto tavoletto 1

Le proposte didattiche 2013-2014

Il progetto didattico che Il Tavoletto sta realizzando costituisce una novità nel suo genere e prevede un insieme di percorsi didattici da svolgere direttamente sul campo: presso il Tavoletto, lungo i sentieri che si snodano fra i boschi e le rocche del Roero, nel pianalto di Ceresole d’Alba con le sue terre rosse e nelle fattorie didattiche che svolgono attività legate al territorio.

Per informazioni e iscrizioni leggi il programma completo.

Anno scolastico 2012-2013

Terzo anno di didattica al Tavoletto, con la partecipazione degli alunni delle scuole di Sommariva Perno, che con grande partecipazione ed entusiasmo si sono dedicati alle attività naturalistiche. I bambini della scuola Primaria hanno seguito un laboratorio ornitologico, prima imparando a conoscere quali sono le diverse specie di volatili più diffuse nel Roero e le loro caratteristiche principali (piumaggio, canto, rotte migratorie)  e poi verificando in prima persona il processo di nidificazione attraverso un percorso avente come filo conduttore le cassette nido  precedentemente poste intorno al Tavoletto.

IMG_1996Decisamente più pratica invece l’attività svolta dagli alunni della Scuola Secondaria, che muniti di attrezzi hanno piantumato l’area circostante il Santuario, mettendo a dimora essenze arboree ed arbustive con l’obiettivo di creare un giardino diffuso che abbia un’alta valenza ecologica e naturalistica. 

Entrambe le attività verranno riprese ed ampliate nel corso del prossimo anno scolastico, e saranno parte di un programma didattico più vasto.

Anno scolastico 2011-2012
vivo-il-tavoletto3b

Nell’anno scolastico 2011-2012 il progetto didattico “Vivo Il Tavoletto!” è proseguito, in stretta collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Sommariva Perno, con la realizzazione di laboratori musicali per le classi Prime e Seconde della Scuola secondaria di 1°grado.

P1000749Ad integrazione delle attività curricolari ed in vista della preparazione del concerto di fine anno, gli alunni hanno utilizzato lo spazio della chiesa per l’esecuzione dei brani previsti nello spettacolo finale e, in collegamento con il luogo, di canti e musiche sacre di diversa provenienza etnica e geografica.

Si è dunque operato in modo da trasmettere agli alunni un’idea di interculturalità, e di conoscenza ed apertura verso tutte le tradizioni religiose.

Altre attività hanno riguardato il concorso Rosafragola, in cui alcuni alunni, utilizzando il materiale e le conoscenza maturate con il progetto dello scorso anno (arte, storia e leggende) hanno scelto il Tavoletto come tema del loro lavoro.
P1000843Al momento si stanno preparando le iniziative per il prossimo anno scolastico, quando verrà avviato il progetto “Un bambino un albero”: gli alunni “adotteranno” un albero, lo pianteranno nella zona circostante il Tavoletto e saranno coinvolti in un laboratorio sulla carta e sul libro.

Anno scolastico 2010-2011

Le attività didattiche hanno avuto un momento fondamentale dal punto di vista simbolico, e di conoscenza e salvaguardia del patrimonio storico-artistico territoriale, con l’organizzazione e la realizzazione del progetto “Vivo il Tavoletto!”, svoltosi presso la Chiesa della Madonna del Tavoletto nel periodo aprile-maggio 2011, con la partecipazione di circa 200 alunni provenienti dalla Scuola Primaria e Secondaria dell’Istituto Comprensivo di Sommariva Perno, dalla Scuola Secondaria di Ceresole d’Alba e dal Collége Honnoraty di Annot (Francia).
Gli alunni sono stati coinvolti nella scrittura, nell’illustrazione, nell’inserimento di suoni e nella rappresentazione teatrale di una storia avente come filo conduttore le vicende storiche e le leggende del sito e della chiesa del Tavoletto.

L’insieme dei lavori realizzati per il concorso Rosafragola, la Commissione lettura e il progetto “Vivo il Tavoletto!” sono visualizzabili qui e saranno inoltre esposti nella Chiesa del Tavoletto, costituendo un archivio utilizzabile come modello per le attività degli anni successivi.

Il bilancio dell’intera iniziativa è sicuramente positivo, gli alunni e gli insegnanti che hanno visitato il Tavoletto hanno apprezzato le iniziative proposte, la bellezza del luogo e della cornice naturale in cui si trova; inoltre attraverso gli allievi si è creato un circuito informativo che ha coinvolto anche le famiglie, permettendo così di raggiungere gli obiettivi che ci si era prefissati:
– Fornire una maggiore conoscenza del territorio e della sua vicende storiche, e trovare il rapporto con la storia studiata a scuola, legandola alla concretezza di un luogo.
– Far scoprire agli alunni la ricchezza dei luoghi in cui vivono per renderli cittadini consapevoli e responsabili.
– Far vivere il monumento attraverso un utilizzo creativo
– Valorizzare il patrimonio ambientale locale

Considerati i risultati ed i riscontri avuti ci si propone di consolidare l’iniziativa, estendendola anche alle altre scuole, secondo una progressione geografica: Roero e Langhe, provincia di Cuneo, Regione Piemonte.

 

Annunci