Tavoletto a porte aperte

Il Santuario Madonna di Tavoletto farà parte di “Chiese a porte aperte”, una rete di beni culturali ecclesiastici visitabili in qualsiasi momento grazie a una specifica app.

chiese-a-porte-aperte-af7f0487aedf266607762a67a9b95186

“Chiese a porte aperte” è un progetto sperimentale per aprire e visitare autonomamente i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta con l’ausilio delle nuove tecnologie.
L’App “Chiese a porte aperte” gestisce molteplici operazioni: dalla prenotazione della visita all’apertura automatizzata della porta.
Una volta effettuato l’accesso tramite QR si viene guidati alla scoperta del bene al suo interno attraverso un’installazione multimediale costituita da una narrazione storico – artistico – devozionale accompagnata da un sistema di luci mobili e di micro proiettori.
https://youtu.be/yBX2SEbErOo
http://www.cittaecattedrali.it/it/chiese_aperte

Pubblicato in Uncategorized

Festa della Costituzione

Questa presentazione richiede JavaScript.

Festa della Costituzione con la biblioteca giuridica del Tavoletto (in preparazione).

Pubblicato in Uncategorized

Roero terra ritrovata

r_c9c62767d3

 

 

 

 

 

Pubblichiamo l’articolo sul Tavoletto uscito sul numero 7 della rivista storica Roero terra ritrovata: Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized

Inizio Novecento

bollettino1

Immagine | Pubblicato il di

Scritte

Al Tavoletto sono sempre state presenti due scritte su pietra, una interna l’altra esterna.

P1000241.JPG

La prima scritta, tuttora visibile sul lato nord del Santuario, si riferisce al prezzo del grano nel 1628: “1628 il gra(no) v(ale) # 26 la mina in Piemo(n)te”. C’era già l’hashtag, nulla di nuovo sotto il sole…

L’altra iscrizione ricordava un evento miracoloso: lo sgorgare di olio da una pietra. Il miracolo sarebbe cessato quando qualcuno pensò di farne fonte di guadagno vendendo l’olio. Una leggenda che si trova in molti santuari mariani, come ad esempio in quello di Blufi, vicino a Palermo, dedicato proprio alla Madonna dell’olio. Purtroppo la pietra con l’iscrizione è scomparsa negli anni del saccheggio del Tavoletto, potrebbe essere finita molto lontano, ma potrebbe anche essere rimasta nelle vicinanze…

Pubblicato in Uncategorized

Contaminazioni, gli artisti incontrano il Museo Craveri

locandina craveri

Immagine | Pubblicato il di

“Natura e clone” mostra fotografica di Pino Falanga

“Natura e clone” mostra fotografica di Pino Falanga

Natura_cloneFino al 25 novembre è stata visitabile al Museo Craveri di Bra la mostra “Natura e clone” del fotografo Pino Falanga.

Con questa esposizione si è chiuso il programma artistico del 2013, si ripartirà a breve con nuovi artisti al Tavoletto nell’ambito della rassegna “Imago Pietatis” .

Contemporaneamente proseguiranno le contaminazioni tra arte e natura al Museo Craveri di Bra.

A presto con il programma 2014.

Pubblicato in Uncategorized